domenica 18 aprile 2010

Fuorisalone

Cerco un attimo di pace per poter postare qualcosa, visto che latito (mi spiace, non sono abituata a stare così lontano dal blog).
Giovedì sera e poi sabato sera sono andata a dare uno sguardo al famosissimo Fuori Salone 2010 a Milano, che in pratica è uno dei pochi momenti in cui Milano si risveglia e tira fuori idee interessanti che tutti possono vedere e toccare con mano.
Okay, QUASI tutti, visto che giovedì sera in particolar modo sono stata rimbalzata in zona Tortona in ben 3 posti diversi perchè si entrava su invitation. Mavaff...che modi sono? Non si capisce perchè dei posti debbano essere chiusi al pubblico se sono sono segnalati sulle guide del Fuori Salone!!! Almeno scrivetelo che ci vuole l'invitation così evito di farmi le vasche per sentirmi dire con aria di sufficienza che non possiamo entrare!!! Insomma, basta un po' di chiarezza.
Ieri sera invece sono andata in zona Lambrate e ho visto cose molto interessanti senza tutta quella ressa (in zona Tortona non si poteva camminare, infatti non ho fatto foto perchè era veramente impossibile).
Ecco alcune cose che ho visto, interessanti:

il titolo è abbastanza incomprensibile, ma sotto vedete la foto dell'oggetto in questione.

Piatti lavorati a mano di diverse misure (usabili all'americana come unità di misura, in pratica).
Tutto lo spazio espositivo era pieno di oggetti a metà tra design e arte concettuale.
Ecco a voi il tavolo mezzo nudo, come lo ha definito l'amico architetto che mi ha accompagnato nel giro...
Poco più in là c'era una installazione fatta di un pannello disegnato a mano e due lampade decorate che facevano luce:
i disegni:


Una delle lampade sospese davanti ai disegni (che proseguivano anche per terra):

Un divano molto fluo, che però non si poteva provare. Una cosa comune a tante sedie e divani che ho visto, e che portavano la dicitura "don't touch"...ma allora a cosa servono? :-(
Un'altra opera interessante quanto poco utile: il tavolo sorretto dalle sedie. Provate voi a fare una tavolata con 'sto macello! ;-) però bellino, ogni sedia era numerata e firmata.
Questa è l'installazione analogica più interattiva del Fuori Salone che io abbia visto: c'era questa parete con tanti foglietti appesi a un chiodino con una faccia stampata a "punto di domanda" mentre l'altra faccia era bianca per poterci scrivere una domanda a piacere. Alcune domande sono proprio assurde!!! :D nel complesso è divertente.






Ecco un paio di altri oggetti artistici che mi hanno colpita, soprattutto perchè anche se si parlava di Mobili e Design, qualcuno è riuscito a infilarci qualche concetto meno superficiale.




Con questo è proprio tutto...pioveva troppo e ho preferito non usare più il cellulare che rischiava di bagnarsi.
Ho anche fatto un video (.mp4) ma non so come caricarlo su Blogger. Voi sapete mica darmi una dritta?

7 commenti:

Gao ha detto...

bentornata in linea! bella carrellata di foto, molto interessante!

angie ha detto...

"Ho anche fatto un video (.mp4) ma non so come caricarlo su Blogger"

forse devi hostarlo su un sito che te lo traduce in un file avi o flash, per avere poi il codice html... il casino è che sono tutti in inglese!

Zion ha detto...

ma io ho visto fare l'embed in blogger...come si fa? Non volevo postarlo su youtube. Gao, moky e altri sono capaci....io no! >___<'

Zion ha detto...

ma io ho visto fare l'embed in blogger...come si fa? Non volevo postarlo su youtube. Gao, moky e altri sono capaci....io no! >___<'

Viviana B. ha detto...

A me 'ste cose mettono ansia... per me l'arte è greca, latina, tutt'al più neoclassica e rinascimentale... E' un mio limite, che vuoi farci?

Gao ha detto...

Per il video c'e' il pulsante, a fianco di quello delle foto. Sotto setting/basic puoi scegliere il vecchio o il nuovo editor, ma entrambi hanno la possibilita' dell'embedding. Anche se io uso piu' che altro youtube a dire il vero.

Emma W ha detto...

Ciao, ecco ogni tanto rimpiango di non andare più in trasferta a Milano. :-(
Doveva essere davvero interessante!