martedì 1 marzo 2011

Pensieri sparsi

Ho intitolato "pensieri sparsi" più di un post in questo blog, se ricordo bene. Merita una label.

Domani sera porto fuori un tedesco, uno spagnolo e un inglese. E un italiano nojosissimo, nojosissimo, nojosissimo cazzo.

Le chiacchiere le hanno mangiate praticamente gli olandesi e quella gnocca italiana magra. Ma come fa?

Parlando velocemente dico "chiacchere" e mai "chiacchiere".

Amo visceralmente Ellie Goulding.

Mia cugina che mi manda i bacini da Londra mi manca un sacchissimo.

Amo visceralmente anche i miei amici, e a dire il vero vengono prima loro di Ellie Goulding, nonostante io sia convinta che questo amore viscerale per il primo album della Goulding non sia passeggero. Al massimo copilota.

Il mio senso dell'umorismo, da più parti definito "di patata", a me fa molto ridere.

Il fatto che ci siano persone che mi piacciono con una vita che non comprende incrociare la mia mi ferisce ma me ne faccio una ragione, specialmente quando non ci penso. Sono una sfigata.

Sogno ancora di lavorare e sogno ancora in inglese.

Il mio inglese fa progressi nel listening degli accenti più disparati.

Oggi ho scoperto di avere a volte pensieri arroganti e mi vergogno di me stessa. Ma la donna delle pulizie dell'ufficio (che passa dopo le sette di sera e io ero là ben incollata alla scrivania) ha detto che gli olandesi parlano male l'inglese, e dentro di me ho pensato...ma io non ho scusanti, non si pensa non si pensa non si pensa. Comunque parlassi io il loro inglese sarei sul tetto del mondo.

Ho le rughe. Vorrei dire le prime, ma è successo tutto così in fretta che mi sono persa la prima, le prime.

Non fumo da qualche tempo: così, è successo.

Vorrei aver imparato a suonare il piano.

Vorrei tornare ad avere una vita mia e smettere di lavorare fino a orari impossibili.

Sono indecisa se farmi una doccia adesso in modo da dormire fino all'ultimo istante utile domani, oppure se alzarmi presto domani.

Mentre guido andando e tornando dal lavoro penso a quale abito da sposa mi piacerebbe indossare. Ma Claudio non si vuole sposare, piccolo dettaglio. Ma io sogno lo stesso.



Ho voglia di attaccare briga con qualcuno!

9 commenti:

Carla ha detto...

Come dire. Pensieri sparsissimi! Ti abbraccio!

Anonimo ha detto...

bene per il fatto che non fumi da un po'.

Per le rughe....ti capico!
valescrive

cla ha detto...

sei simpatica :)

ondalunga ha detto...

forza e coraggio, l'allergia al matrimonio è tipica.....

Serena Castagnola ha detto...

"Amo visceralmente anche i miei amici, e a dire il vero vengono prima loro di Ellie Goulding, nonostante io sia convinta che questo amore viscerale per il primo album della Goulding non sia passeggero. Al massimo copilota."

sono ufficialmente morta XD

Gao ha detto...

dai che il piano impareremo a suonarlo! prima o poi

LaU ha detto...

:)

Moky ha detto...

Commenti sparsi:
anche io dico "chiacchere"...
Ah le prime rughe... non me le ricordo nemmeno io,un giorno ti svegli e te le vedi li, belle fisse...
Sono anche io una sfigata in amicizie...
Anche io sogno sempre in inglese (duh?!?)
Sono strafelice di sapere che non fumi... ora sei perfetta!! :)

Saint Andres ha detto...

Bellissimo questo post Zion, l'ho letto con il sorriso sulle labbra perché è scritto davvero bene, mi ha fatto sorridere e tanti pensieri li condivido.

Pensa che comunque anche io sempre più spesso faccio sogni in cui parlo in inglese, talvolta anche se sto parlando con persone italiane che mi parlano in italiano io rispondo in inglese. Bah… il problema è quando sono sveglio che talvolta non riesco a farmi venire in mente il termine italiano e ricorro a quello inglese!