lunedì 17 maggio 2010

Lunedì in salita/3

Stamane ho aperto gli occhietti e lui era là, tutto candido di bianco vestito (camica bianca, gilet bianco, solo i pantaloni erano scuri) e mi è sembrato un po' quel tizio che canta in Grease, avete presente? L'idolo di tutte le parrucchiere, che canta scendendo da una scalinata e ci sono le ragazze col casco che mette in piega i capelli che lo adorano.
Forse stavo ancora un po' dormendo.
Un po' tanto, mi sa.
Mi ha dato un bacino chè se ne stava andando a Bologna, e mi ha fatto il solletico al naso coi capelli, che adesso gli arrivano lunghi sulle spalle in boccoli morbidi. Mi piacciono.

Fattostà che non sono più riuscita a dormire, mi sono spostata sul divano, ho letto un Dylan Dog, poi mi sono rigirata e finalmente dopo un'ora ho chiuso gli occhietti...giusto in tempo perchè suonasse la sveglia!!! Tristezza. T.T

Ora mi sto totalmente rotolando nell'ozio, perchè il mio cervello s'è spento ore fa dopo la pasticchina antistaminica. E' dalle 6am che ho un attacco allergico fortssimo...eccheppalle.

Vado a vegetare fino alle sei, poi scappo all'estetista (god bless her), poi alla finale in questo posto qui.
Non so a che ora torno a casa, ma mi sono rotta i cojotes di avere sempre sonno. Basta! sembro in letargo, non ne posso più.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

io ho sonno dalla nascita. ormai ho perso le speranze.
buona giornata
valescrive

Moky ha detto...

Anche io faccio parte del club. Ronf.

E che ridere, Claudio come Frankie Valli che scende dalle scale cantando "beauty school drop-out... go back to high school.."...