domenica 20 dicembre 2009

Stoccolma e di varie storie

Giusto non ho detto niente di come è andata a stoccolma.
Riassumo così: non abbiamo fatto nemmeno una foto. Nemmeno una!!! Eravamo troppo impegnati a congelare sotto alla neve che cadeva copiosa sabato sera e il vento che tagliava la pelle domenica in giornata.
La mission dichiarata di Klaus era "andiamo ai mercatini di natale a cercare i regali!".
Salvo poi lamentarsi TUTTO IL TEMPO perchè eravamo ai mercatini di natale a cercare regali.
Io mi sono messa di impegno a peggiorare la situazione: domenica mattina Claude ha fatto la Pessima Mossa, cioè mi ha svegliata accendendo la luce di colpo, dopo che di notte mi aveva svegliata rigirandosi nel letto e abbattendomi con una gomitata in un occhio. Mai capitato? Sigh.
Fattosta che mi sono svegliata malissimo, praticamente così:

E quindi quando lui durante la giornata attaccava la lagna io ululavo come un lupo che richiama il branco per attaccare.
Tutto sommato, eravamo anche divertenti visti da fuori.
Verso sera siamo andati in aeroporto e abbiamo scoperto nell'ordine:
1) di avere un volo con un'ora e mezza di ritardo
2) che al momento di pagare la cena (tanto avevamo tempo da buttare), non ci prendevano la mia carta bancomat VPAY (peraltro altri negozi me l'avevano accettata lì in svezia)
2) che non prendevano nemmeno la carta bancomat di Claudio
3) che non prendevano nemmeno la CARTA DI CREDITO di Claudio!!!
Insomma, non volevano nemmeno che lavassimo i piatti, volevano il vil denaro!
Fate conto che eravamo dentro l'area di imbarco, e l'unico bancomat era al di fuori, prima dei controlli di sicurezza che noi avevamo già passato con somma difficoltà per via del solito teatrino delle scarpe con metallo dentro (sì, me le hanno fatte togliere all'andata e pure al ritorno).
Allora mi avvicino alla porta che è apribile solo da quelli della sicurezza, c'è un oblò con vetro: guardo dentro, ci sono due poliziotti. Faccio segno con la mano e sorrido il più gentilmente che riesco.
Il tizio mi guarda, sorpreso, gli si allarga un sorriso sul viso stanco, e timidamente fa "ciao ciao" con la manina.
IDIOTA NON CI STO PROVANDO!!!, mi viene da ruggire, ma mi sforzo di farmi capire a gesti recuperando la millenaria esperienza degli italiani nell'utilizzo del linguaggio non verbale, cercando di non lasciar trapelare il recondito desiderio di lanciargli addosso la scarpa che prima mi ha fatto sfilare.

Ci ha messo decisamente qualche secondo di troppo per capire, ma alla fine ha mandato qualcuno ad aprire la porta: uno svedese alto, biondissimo, occhi blu come il mare, pelle diafana, spalle larghe, sorriso abbagliante. Credo che la mia bocca abbia dipinto una O perfetta prima di balbettare in un inglese che non parlavo nemmeno alle elementari. (*)
Il biondo scandinavo mi ha scortata al bancomat e ritorno. Mi ha solo domandato che cosa avessi detto quando mi sono concessa una imprecazione degna di uno scaricatore di porto al lampeggiare del display del bancomat che mi chiedeva la cifra da prelevare.
Ci credete che non sapevo quanto fosse il conto? Porcamiseriaccia.
Chè tra l'altro eravamo stati bravissimi a non lasciarci corone svedesi in tasca, proprio perchè non volevamo la noja del cambio moneta in italia.
Siccome un'altra Istituzione Nazionale Italiana è "ok il prezzo è giusto", e io da piccolina non me ne perdevo neanche una puntata, ho utilizzato la mia Approfondita Conoscenza per fare un calcolo a mente di quanto potevamo star spendendo in euro, e poi calcolare quante corone ci sarebbero servite, aggiungendo il sovrapprezzo dell'aeroporto, il tipo di servizio che ci avevano offerto, etc etc.

Ho prelevato la cifra e dopo aver pagato mi sono rimaste in tasca solo 60 corone (all'incirca 6 euro). Grazie Iva Zanicchi!!!

Siamo arrivati a casa all'alba delle due del mattino. Il povero Klaus si alza tutti i lunedì alle 5 per andare a Bologna...mi è spiaciuto un sacco che riposasse così poco. In ogni caso ci siamo divertiti, è stato un po' troppo stressante e abbiamo deciso di tornarci in giugno. Non in giugno di quest'anno, va bene un giugno qualsiasi, ma supponiamo che con la luce e un tantino più di caldo la città sia ancora più bella di come l'abbiamo trovata ora.

Uh volevo raccontarvi le "altre storie" del titolo del post ma è tardissimo e devo andare in missione segreta a recuperare un regalo di natale per Claudio. Ora indosso la mia tutina con la "S" rossa sul petto e spicco il volo...

(*) per farvi capire la precisa espressione che ho fatto guardando lo svedese, guardate il mitico Pingu tra il decimo e il dodicesimo secondo di filmato.

11 commenti:

indierocker ha detto...

ahahaha... ottimo racconto!
ciao e ben tornati!

Baol ha detto...

Sto ancora ridendo ad immaginarti con la faccia di pingu (mitico pingu...)

Che hai preso come regalo? Un souvenir del Duomo? :D

Anonimo ha detto...

adesso finalmente tutti sanno che anche iva zanicchi ha una ragion d'essere :)
valeriascrive

Zion ha detto...

@indie: io sono ancora basita a pensare a te e a mtv, mi hai fulminatoooo!!! :D

@baol: a te neanche ci dovrei parlare che mi hai tirato via dai tuoi link! gne gne gne :D

@valeria: massì, cerchiamo di dimenticare le sue recenti performance di "ti voglio senza amore", altrimenti mi tornano su i cannelloni alla ricotta & spinaci appena sfornati!!!

Gao ha detto...

mi hai fatto ridere!! tutto sto freddo tremendo mi hai fatto venire in mente la suocera che - orgogliosa della sua brianza - mi decanta la poesia del natale con la neve.... io capisco l'atmosfera e tutto il resto ma isono contento dei miei 25 gradi di puerto rico!!

Viviana B. ha detto...

Ha! Ha! Ha! Ho potuto guardarmi solo ora la tua faccia-da-Pingu! Ha! Ha! Ha! Sei sempre uno spasso!
Ma quanto mi sei mancata in questi mesi?!?

Zion ha detto...

@gao: spero che non stiate volando oggi o domani verso l'italia. dico davvero!!! linate malpensa e orio sono chiusi per neve...

@vivib: non sai come sono felice che sei tornata :-) evviva!!! puoi persino vedere i video...prima di sposarti ricordo che non ci riuscivi. hai cambiato pc?

Baol ha detto...

Ehm, veramente non ti ci avevo ancora messo, non aggiorno il blogroll da anni :/

Cinzia in the middle ha detto...

Effettivamente a marzo sono andata a Stoccolma e nevicava ancora, con paperelle che scivolavano sui laghetti ghiacciati. Ad agosto però ti posso assicurare che un po' di caldo si sente...

PS. ma portarsi a casa lo svedese come souvenir?

Carla ha detto...

eheh peccato che stasse youtube non mi va, volevo vedere anche io la faccia di pingu!

Zion ha detto...

@baol: va beeeene, va beeeene :D

@cinzia: lo svedese non ci stava nel mio bagaglio a mano, e poi sai avevo l'impressione che Claudio lo preferisse con più tette e meno barba...

@carla: non sai cosa ti perdi! peccato che non puoi vedere tutubo :'(