lunedì 11 ottobre 2010

Memories and future

Col cuore in gola l'ho raggiunto, mi aspettava al sole e sinceramente ero completamente lacerata tra il desiderio di vederlo e quello di non vederlo affatto.
Mi ha regalato una fragola (in questa stagione?) coltivata sul balcone. Ha il pollice verde, lui. Io le piante ce le ho solo finte a casa, perchè muoiono tutte.
Ma è sempre stato così.
Vive in una dimensione così lontana dalla mia che a volte mi sembra un marziano, eppure riusciamo sempre a capirci sin troppo bene.

L'urgenza nelle sue parole mi avevano fatto capitolare di fronte alla richiesta di passare la pausa pranzo assieme: anche se gli avevo detto di no, ha insistito e alla fine ho accettato.
Parlando di questo fatto, gli ho detto la verità: mi viene l'ansia a parlare con lui, perchè non so cosa aspettarmi, e ho tutte le difese abbassate. Ha sorriso, di quel sorriso mortale e quello sguardo che riversa in me un milione di emozioni diverse, perchè anche per lui non è facile parlare con me.

Ci siamo detti cose che non ci eravamo mai detti prima. Gli ho detto di stare attento con le parole, perchè non mi aveva preparato a tanto. Non è mai facile, e lui è molto diretto.
Abbiamo camminato per Milano e l'autunno era così intorno a noi da immergerci in una dimensione tutta nostra. Avevo bisogno di dirglielo. Avevo bisogno di raccontargli quello che non avevo mai voluto dirgli, quello per cui non ha mai capito fino in fondo perchè si fosse spezzato tutto.
Non sono sicura di aver elaborato nemmeno la metà di cosa ci siamo detti. Eppure qualcosa si è mosso. Si è ricomposto. Qualcosa di profondamente stonato ha azzeccato la tonalità giusta.
Rimane mio malgrado, oppure per fortuna, una parte di me così grande che non posso ignorarlo. Quando c'è anche lei, non risuoniamo come oggi.
Ha usato una volta la parola "armonia". E' quello che vorrei nella mia vita. Quando siamo sinceri l'uno con l'altra, per un attimo io la sento.
Nonostante tutto, una parte di me ti amerà per sempre.

5 commenti:

Fra ha detto...

bellissima storia... o ricordo che sia! :)

Zion ha detto...

di più...storia di vita vissuta, oggi, in pausa pranzo :-P

rompina ha detto...

fiato spezzato...e speranza che capiti/non capiti mai anche a me.

Gao ha detto...

emozioooniii!

Moky ha detto...

Anche io vorrei in qualche modo chiudere in armonia le mie storie non chiuse. Un'impresa impossibile, geograficamente parlando. Magari un giorno...
Tu che ci sei gia' riuscita, sei piu' avanti di me di vent'anni.