martedì 26 ottobre 2010

Stanca

Secondo giorno di corso, io docente, solo tre studentelli.
Ogni giorno passo 3h e rotti sui mezzi pubblici, schiacciata nelle ore di punta tra gomiti di altri sfortunati pendolari come me. La sera di solito torno piuttosto tardi, tra Tai Chi (ieri e domani) e l'immancabile appuntamento col mio kinesiologo (senza il quale seriamente la mia qualità della vita peggiorerebbe in un baratro senza fine), perciò riesco ad accasciarmi su qualche sedile in attesa di rotolare fuori alla fermata giusta.
E' arrivato davvero all'improvviso il primo inverno. Gli alberi intorno alla stazione non hanno ancora fatto in tempo a completare la propria trasformazione colorata, eppure batto i denti in banchina ogni mattina con gli occhi che pungono di lacrime di freddo. I treni sono a seconda del caso ghiacciaie pinguinesche o fornaci infernali, senza alcuna soluzione di continuità. Ecco perchè sotto i maglioncini uso ancora maglie a manica corta...devo sempre poter improvvisare un veloce streap tease, o finisce che mi becco una polmonite appena esco dalla carrozza iper riscaldata in cui noi viaggiatori arrostiamo lentamente come dei kebab.
Sto cercando di guarire dalla fastidiosa fascite plantare, e per ora ci sono incoraggianti risultati, del tipo che a destra mi è guarito il piedino, a sinistra...beh a sinistra abbiamo ancora dei problemini, ma sono diminuiti parecchio. Grazie al kinesiologo, al Tai Chi, agli esercizi con la tavola di propriocezione i risultati ci sono. E quindi...non vedo l'ora di ritornare sulla mia tavola da snowboard al più presto!!!
Per la cronaca, le piste di Bormio, Madesimo e Livigno apriranno il 6 novembre. I Piani di Bobbio la settimana successiva. Io...non vedo l'ora!!! Spero di avere la salute e la carica giusta. Per ora c'è il giusto entusiasmo :-)
Tra l'altro voglio fare l'ennesima follia: quando si tratta di investire in attrezzatura sportiva ammetto che il mio contegno va a ramengo. D'altronde mi giustifico col fatto che per quanto riguarda le attrezzature da montagna, fare economia va davvero a discapito della qualità e sicurezza. E quando devi affrontare giornate in montagna con temperature molto al di sotto dello zero, vento gelido e possibili rovesciamenti improvvisi del tempo metereologico, ecco che bisogna essere equipaggiati bene. Vabbè, lo ammetto, non è che faccia tutto questo freeride da giustificare l'ennesimo cambio dell'attrezzatura...però ho deciso di cambiare scarponi per poterne scegliere di più morbidi e adattabili alle mie nuove esigenze (leggasi: plantari stramorbidi causa fascite) e già che ci sono cambierò i miei attacchi a cricchetto per quelli flow.
La differenza tra i due è che gli attacchi a cricchetto implicano un tempo molto lungo di allacciamento, che con gli attacchi flow viene praticamente azzerato. Lo snowboard non è come lo sci: ogni volta che si prende una seggiovia o uno skilift, bisogna sganciarsi un attacco (quello del piede posteriore).
Perciò la perdita di tempo del riallaccio è sistematica! Gli attacchi flow mi permetterebbero di non restare sempre indietro rispetto agli sciatori con cui normalmente giro.
Siccome per gli scarponi flow ci vogliono degli scarponi speciali, ecco che già che cambio scarponi, tanto vale prendere la coppia scarponi + attacchi flow :D non fa una piega, giusto?!?!
Tra parentesi, ho deciso di cambiare anche giacca, perchè bianca mi fa veramente pena e se la trovassi verde toccherei il cielo con un dito. Il verde è davvero il colore che mi piace di più da qualche mese a questa parte...vorrei qualunque cosa verde. :-P
Sabato sarò a Modena alla fiera Skipass dove spero di trovare tutta l'attrezzatura che mi serve con sconti raggiungibili. Arrivederci a tutti quelli che ci faranno un salto!

5 commenti:

Carla ha detto...

te spendi in attrezzatura sportiva e io in makeup. argh!

Gao ha detto...

vabbe dai... e' il tuo unico vizio...:-)

Anna De Simone ha detto...

verde è un colore bellissimo... magari per un blog, ma per una giacca....

Baol ha detto...

Concordo sul fatto che i soldi spesi per migliorare l'attrezzatura sportiva, soprattutto quella da sci, sono soldi spesi bene...i legamenti delle mie ginocchia devono ringraziare i miei attacchi salomon

Moky ha detto...

Cio' che ti rende felice e' cio' che ti rende felice.

E il freddo, i viaggi nei mezzi peggio di animali.... certo che non vedi l'ora di sfogarti sulle piste!!